Skip to main content

L’inquinamento: più di un semplice trend

La plastica è ormai un tema sensibile. Un argomento particolarmente dibattuto negli ultimi tempi perché provoca innumerevoli danni. Il suo accumulo nell’ambiente causa l’inquinamento: non solo l’habitat di flora e fauna, ma anche quello umano è coinvolto.

Secondo la rivista “Sapere Scienze” gli oceani ne sono invasi da 8 milioni di tonnellate l’anno. L’Ospedale Fatebenefratelli del Lazio ha rintracciato delle microplastiche in campioni di placente femminili.

Perciò, nel 2025 i materiali riciclati dovranno comporre il 25% delle bottiglie in plastica. Una percentuale che salirà al 30% entro il 2030.

La nostra scelta aziendale

Sin dall’inizio ci siamo posti il problema ambientale. Ci affidiamo infatti a Embaco per la fornitura del packaging. Una multinazionale specializzata in soluzioni innovative per la refrigerazione. Ed è anche una delle prime aziende al mondo che si impegna attivamente nella logistica di ritorno. L’obiettivo in comune con questa società è apportare un contributo dal punto di vista della sostenibilità.

Prima di tutto, abbiamo escluso il vetro. Come risultato, si sarebbe spaccato durante l’HPP, il trattamento ad alta pressione anche chiamato pascalizzazione. Si tratta di una tecnologia innovativa che abbiamo scelto per rimuovere tutti i batteri e migliorare la qualità del prodotto. Quest’ultimo viene sottoposto a una pressione idrostatica fino a 6.000 Bar, al contrario della pastorizzazione.

I vantaggi del packaging riciclato e riciclabile

Abbiamo manifestato un interesse reale e concreto per il PET 01 poiché è una delle plastiche più riciclate al mondo. Si tratta del polietilene tereftalato che appartiene alla famiglia dei poliesteri. Un polimero trasformabile in svariati prodotti finali. Felpe, moquette, imbottitura per cuscini o componenti di automobili.

Un elemento chiave per l’economia circolare. Dare una seconda vita alla plastica mette in atto un circolo virtuoso per un ambiente più sostenibile e pulito. Il rifiuto diventa infatti una preziosa risorsa per tutelare la natura riducendo le emissioni di Co2. Ciò significa che le bottiglie Suqqo sono sottoposte al processo di raccolta, smaltimento e riciclo. Diventano R-PET (recycled PET) e possono essere riutilizzate per creare ulteriori materiali.

Il concetto di riciclo non è l’unica ragione della nostra scelta aziendale. Questa tipologia di packaging protegge la qualità del succo 100% frutta. Infrangibile, sicura e leggera. In questo modo l’imballaggio è più semplice da trasportare.

Altre caratteristiche sono la trasparenza e la resistenza. La confezione rende visibile il suo contenuto interno e possiede delle proprietà barriera intrinseche. Ciò permette di preservare l’integrità dell’estratto e di usare imballaggi con meno plastica.

In aggiunta, sulle etichette delle nostre bottiglie applichiamo il ciclo di Mobius per comunicarne la riciclabilità e la percentuale di prodotto riciclato. Questo simbolo internazionale è un marchio ecologico di tipo 2 disciplinato dalla norma ISO 14021. Testimonia la forte evoluzione tecnologica di settore che noi di Suqqo stiamo seguendo ed applicando nel concreto al brand.

Adesso che conosci tutti i vantaggi del PET riciclato, ricordati di gettare la bottiglia di Suqqo nel bidone corretto dopo averlo bevuto.

 

Close Menu

SUQQO srl

Lungo Dora Colletta, 113
10153, Torino
800.912.826
info@suqqo.eu

Termini e condizioni B2B
Termini e condizioni B2C
Privacy Policy Cookie Policy